sabato 23 febbraio 2013

Detrazioni 50% per ristrutturazioni (for Dummies)


Se state pensando di ristrutturare casa o una piccola parte di essa, potrà sembrarvi strano ma questo è il periodo migliore: grazie alla detrazione del 50% (ex 36%) è previsto un nuovo sconto per le ristrutturazioni fino al 30 giugno 2013 (dopo tornerà al 36%).
L'agevolazione è frutto del Decreto legge n. 83/2012 "Misure urgenti per la crescita del Paese" ed è applicabile su una spesa massima di importo pari a 96.000 Euro; inoltre, sui lavori e sui materiali, è prevista l'aliquota Iva agevolata al 10%.
Sostanzialmente si ottiene uno sconto dall'Irpef pari al 50% delle spese sostenute per la ristrutturazione, cioè un massimo di 48.000 Euro (il 50% di 96.000 Euro).
Novità anche per quanto riguarda la detrazione del 55% inerente gli interventi volti al risparmio energetico: l'agevolazione avrebbe dovuto concludersi nel 2012 e invece è stata mantenuta fino al 30 giugno 2013.
 
Modalità e dettagli:
 
• non è più necessario inviare la “comunicazione di inizio lavori” al Centro operativo di Pescara;
 
• non è più necessario indicare in fattura il dettaglio del costo della manodopera;
 
• effettuare i pagamenti all'impresa che svolge i lavori tramite bonifico bancario nel quale sia indicata la specifica causale del versamento e il codice fiscale di entrambe le parti (l'importo dovrà essere comunicato tramite la dichiarazione dei redditi a partire dall'anno successivo ed è detraibile in 10 anni per tutti i contribuenti);
 
• conservare le fatture o le ricevute fiscali per gli acquisti e le prestazioni detraibili;
 
• conservare le ricevute dei bonifici come prova del pagamento;
 
• occorre essere sempre in possesso dei documenti richiesti per l'attività edilizia;
 
• per quanto riguarda i bonifici effettuati per pagare i lavori la banca applica una ritenuta fiscale del 4%;
 
• in caso di vendita di un immobile ristrutturato, la detrazione delle rate rimanenti può restare al venditore o essere trasferita al compratore: l'opzione deve essere espressa al momento del rogito (precedentemente l'agevolazione veniva obbligatoriamente trasferita all'acquirente).
 
Gli interventi di ristrutturazione che possono beneficiare della detrazione sono:
• manutenzione ordinaria;
• manutenzione straordinaria;
• risanamento conservativo;
• ristrutturazione edilizia.
 
Beneficiari:
• persone fisiche che ristrutturano un immobile posseduto a qualsiasi titolo (proprietari, affittuari, titolari di un diritto reale di godimento)

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento! Thanks for your comment!