domenica 28 febbraio 2021

Definizione di impianto di climatizzazione invernale

Per usufruire delle detrazioni fiscali previste dall’Ecobonus e dal Superbonus è richiesta, tranne qualche deroga, la presenza dell’impianto di climatizzazione invernale inteso come impianto di riscaldamento, funzionante o riattivabile, presente nell’immobile oggetto di intervento (rif. circolare dell’Agenzia dell’entrate n° 24/E del 08/08/2020 e n° 36 del 31/05/2007).

Cosa si intende per impianto di climatizzazione invernale?

Per impianto di climatizzazione invernale si intente un “impianto tecnologico fisso destinato ai servizi di climatizzazione invernale o estiva degli ambienti, con o senza produzione di acqua calda sanitaria, o destinato alla sola produzione di acqua calda sanitaria, indipendentemente dal vettore energetico utilizzato, comprendente eventuali sistemi di produzione, distribuzione, accumulo e utilizzazione del calore nonché gli organi di regolazione e controllo, eventualmente combinato con impianti di ventilazione. Non sono considerati impianti termici i sistemi dedicati esclusivamente alla produzione di acqua calda sanitaria al servizio di singole unità immobiliari ad uso residenziale ed assimilate”.

In breve, l’impianto di climatizzazione invernale deve essere fisso, può essere alimentato con qualsiasi vettore energetico e non ha limiti in merito alla potenza minima inferiore. L’impianto deve essere inoltre funzionante o facilmente riattivabile tramite un intervento di manutenzione, anche straordinaria.

Fonti:

- FAQ Enea

- Agenzia delle Entrate

- www.governo.it/superbonus


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento! Thanks for your comment!